Categories ArchivesLe stelle

Nascita ed evoluzione stellare image

Nello spazio ci sono regioni molto dense, chiamate nubi interstellari o nebulose, composte di gas e polveri, nonché da piccolissime particelle solide quali silicati, grafite, ghiaccio, ferro e altri metalli. La nebulosa si contrae sotto l’azione della gravità formando addensamenti che si scaldano, disperdendo inizialmente calore nello spazio. In seguito il calore aumenta e i gas iniziano a diventare opachi e sempre più caldi (qualche milione di gradi) per colpa della compressione verso il centro della nebulosa e da qui nasce la protostella, che diventerà una stella vera e propria solo quando al suo centro si innescherà il processo di fusione nucleare in cui i nuclei di idrogeno (il gas presente in maggiore quantità nella nebulosa) iniziano a trasformarsi in ...

Continua a leggere

Le Classificazioni Stellari image

Il parametro principale per classificare una stella è la sua massa, ma ci sono altri metodi utilizzati oggigiorno dagli astronomi. Si usano come parametri i legami esistenti tra lo spettro e la temperatura superficiale, tra la massa della stella e la sua luminosità e infine si considera l’abbondanza degli elementi pesanti presenti sulla stella. LA CLASSIFICAZIONE SPETTRALE La prima classificazione in assoluto fu eseguita nel 1868 da Padre Secchi, direttore dell’osservatorio del Collegio Romano che raggruppò le stelle in 4 classi: – quelle di colore bianche e rosse; – quelle di colore bianco-azzurre; – quelle gialle; – quelle arancioni e rosse. Questa catalogazione fu poi trovata imprecisa e venne quindi ripresa nel 1886 dall’Osservatorio del College di Harvard,  di cui era direttore Edward C. Pickering. ...

Continua a leggere

Stelle: nozioni generali image

Quando guardiamo il cielo notturno vediamo risplendere in esso dei puntini luminosi che chiamiamo stelle. In passato, i primi astronomi, credevano che le stelle fossero dei globi infuocati ma, nel 1600, il chimico inglese Robert Boyle provò che, in assenza d’aria, il fuoco non può essere alimentato, quindi dedusse che le stelle dovevano essere composte di altro. Nell’800 nacque la spettroscopia, una tecnica usata ancora oggi, che consente di scomporre l’emissione di un corpo luminoso in uno spettro di colori per misurarne le varie lunghezze d’onda, permettendo così di scoprire quali sostanze chimiche sono contenute sulla superficie delle stelle (per saperne di più sulla spettroscopia, potete consultare gli articoli in “Fisica e…”, sezione Spettroscopia). Le stelle sono degli agglomerati di ...

Continua a leggere

Il Sole image

Il Sole, è la stella più vicina a noi e la stessa nostra vita è possibile perché siamo ad una distanza ottimale da essa. Il nostro pianeta, la Terra, è posto infatti in una zona chiamata “goldilock“ (“riccioli d’oro“), ovvero in una zona non troppo vicina alla nostra stella, dove rischieremmo di essere bruciati, né troppo lontana, dove rischieremmo il congelamento. Dobbiamo quindi davvero tanto a quest’astro, che ci manda vita, calore e luce ogni giorno. È una delle tante stelle dell’universo, dista da noi in media 150 milioni di km e ha una grandezza medio-piccola in confronto ad’altre stelle. Il suo diametro misura circa  1,4 milioni di km. È un globo completamente gassoso e si è formato quasi 5 miliardi di anni fa in ...

Continua a leggere

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!