Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

In realtà, qualche anno in più. Già dal 1970 c’era l’idea di costruire un giorno un Osservatorio Astronomico a Cento, un’idea nata da un gruppo di operai e tecnici facente parte del “gruppo lavoratori” della Parrocchia di San Biagio, e tenuta in vita nel corso degli anni da un gruppo di appassionati astrofili tra cui il prof. Massimiliano Ottani.

L’idea prese forza 14 anni dopo, il 28 settembre 1984. Quel giorno, ci fu una conferenza di astronomia tenuta nientemeno che da Margherita Hack, allora direttrice dell’Osservatorio di Trieste. La conferenza, dal titolo “Le Ipotesi sull’Origine dell’Universo”, si tenne presso il teatro comunale Borgatti, e riscosse un interesse tale da dare il via definitivo alla realizzazione dell’Osservatorio.

Nel 1983 si era costituito il Gruppo Scientifico Centese: fu questo gruppo a rendere possibile la costruzione. La realizzazione del primo stralcio, torre e cupola, fu finanziato con il contributo del comune di Cento, Cassa di Risparmio di Cento, ITIS di Cento (costruzione del telescopio), scuole Taddia (movimentazione della cupola) e come locazione dell’edificio si scelse il cortile all’interno della scuola media Il Guercino.

lavoro1

Operai al lavoro per la costruzione della cupola.

lavori2

Massimiliano Ottani e colleghi davanti al primo telescopio.

Si decise poi di intitolare l’Osservatorio a Pietro Burgatti, nato a Cento il 27-02-1968, professore di Meccanica Razionale e Fisica Matematica alle Università di Ferrara e Bologna e con la grande passione per la meccanica celeste.

lavori3

L’inaugurazione con Monsignor Baviera.

L’Osservatorio, completo e operativo, venne inaugurato il 21 maggio 1988.

Locandina Inaugurazione

La locandina degli eventi del 21 maggio 1988, giorno dell’Inaugurazione dell’Osservatorio.

Tre anni dopo, nel 1991, si costituì il Gruppo Astrofili Mizar, con il prof. Massimiliano Ottani in qualità di Direttore e Davide Balboni e Stefano Melloni coordinatori e addetti all’apertura al pubblico.

Nel 2007, infine, si costituì, con regolare statuto, l’Associazione Astrofili Centesi, di cui Massimiliano Ottani era presidente.

Nel 2012, a seguito anche della scomparsa del prof. Ottani, venne nominato presidente dell’Associazione Davide Balboni; Stefano Melloni divenne vicepresidente e Valerio Cantori segretario.

Nel 2016, la carica di Direttrice dell’Osservatorio è ricoperta dalla dottoressa Claudia Ferrari.

La storia dell’Osservatorio è una bella storia fatta dell’impegno di tanti appassionati che hanno messo la loro passione e il loro tempo nella divulgazione al pubblico delle meraviglie dell’astronomia, della collaborazione di sponsor che ci sostengono, ma soprattutto della partecipazione del pubblico che continua a dare slancio alle attività e a rinnovare sempre l’entusiasmo dei soci attivi. A tutti loro va dunque il ringraziamento dell’Associazione Astrofili Centesi, perché le attività possano continuare per altri 30 anni e più… verso l’infinito (dello spazio) e oltre!

Claudia Ferrari

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail